Cappadocia – Goreme

Written by Romania SalvatoreMarco

Topics: Viaggio

Finalmente dopo aver dormito per diversi giorni in un letto, la notte trascorsa l’abbiamo trascorsa in tenda. Ci svegliamo la mattina e appena usciamo vediamo che ci stanno due greggi di pecore a qualche centinaia di metri da noi. Mentre smontiamo la tenda e prepariamo i mezzi i due pastori tra cui uno in sella ad un asino, si avvicinano incuriositi dalla tenda e dalle moto e si mettono a guardarci mentre lavoriamo. Ci mettiamo in sella e durante la strada appena vediamo un distributore che ha una lancia ci fermiamo per poter levare il fango di ieri soprattuttosu certe parti della motocome la catena e radiatore. All’inizio i tipi ci dicono che non hanno tempo per lavare le moto finche mentre  faccio per andare via mi fanno il cenno di portare la moto. Posiziono la moto e inizio a dirlgi di sciacquare le varie parti, ma vedo che il tipo fa quello che gli pare, quindi insisto indicandogli le parti da lavare finche il tipo infastidito mi di dice di stare zitto dicendomi (shhhh) e facendomi capire che è il suo lavoro e sa come lo deve fare. Lo faccio lavorare finche alla fine dopo aver dato una lavata veloce e solo con acqua sia alla moto che allo scooter mi domanda 5TL…. visto che mi ha chiesto soldi gli faccio pulire la moto in ogni sua parte rompendigli le scatole indicandogli tutti i punti in cui ci sta del fango. Dopo essere ripartiti per diversi km provo a stare dietro  a Scotty ma essendoci delle grandi salite mi tocca dare delle accellerate distaccandomi un bel po da Claudio per poi dovermi fermare e aspettarlo per diversi minuti.

FInalmente dopo diverse ore di viaggio arriviamo alla città di Goreme, dove rimaniamo incantati dalla sua fantastica conformità del terreno. è Facciamo per girare la cittadina con i mezzi finche Claudio mi dice che avrà ancora un’autonomia di 5-6km, quindi parcheggiamo e ce la giriamo a piedi. Partiamo per fare una ricerca di un’albergo/pensione per poter stare 3 notti dove in questi giorni andremo a visitare le varie città e monumenti che ci stanno nelle vicinanze. Partiamo dal primo che è attaccato dove abbiamo parcheggiato le moto per poi andare piu o meno a porta a porta per sentire i vari prezzi e vedere se contrattando riusciamo a farci fare un ottimo prezzo. La media dei prezzi è di 50tl per notte, ma ad un certo punto arriviamo al panoramic cave pension dove alla reception vediamo una Koreana. Chiediamo informazioni e vedendo che con lei si riesce a contrattare
e vedendo l’ottimo prezzo che ci fa, per il fantastico posto e veduta che ha questo albergo, e per la simpatia che abbiamo per le asiatiche decidiamo di fermarci per 3 nottti li.

Una volta sistemati nella camera, andiamo a farci un giretto per il paese e vediamo che oggi ci sta una specie di festival dove molte città della turchia si esibiscono con musiche e balli e vestiti tipici della propria zona e Io incuriosito rimango a guardare. Claudio dopo essere andato a fare un po di spesa per stasera mi manda un messaggio dicendomi che il nonno della pensione ci sta preparando una pasta e che quando sarei salito su in albergo avrei trovato da mangiare. Alla FIne dello spettacolo salgo e vedo che ci stanno altri due motociclisti….guardo la targa…italiani….mi salutano e uno mi fa che ci eravamo incontranti alla fiera di padova….Minchiaaa me lo ricordooo!

Sono Christian e Filippo due ragazzi di Albignasego che stanno facendo un viaggio in moto dal’italia fino in giappone in sella a 2 Transalp. Com’è piccolo il mondo, nemmeso se avremmo provato ad organizzarci saremmo riusciti a trovarci. http://www.go-east.it/