Australia….e il Ture…

Australia….e il Ture…

Finalmente prendo la decisione di lasciare la malesia, alla fine non ho nulla da fare in questo paese, sono stato a lungo e forse sono anche stanco di stare qui e soprattutto non so dove stare, e continuare a domandare ospitalità non mi va. Il mese in giro per la Malesia non e stato un granché…voglio dire non perché la Malesia non ha nulla da offrire ma perché non ho più lo spirito dell’anno scorso, quindi non sono più di tanto interessato a conoscere nuove culture persone e soprattutto sbattermi a cercare un posto per la notte, in poche parole devo cambiare qualcosa. Riproviamo con l’Australia, questa volta con la mia moto.

Dopo essere stato all’aeroporto di kl e aver ricevuto il preventivo per la moto decido di spedirla via aerea, dato che è veloce, non ho bisogno di cassa quindi posso spedirla intera senza smontare nulla. Una settimana prima della spedizione mi sono recato da Sunny Cicle dove anche questa volta mi ha offerto lo spazio per poter smontare la moto e ripulirla, visto che per importare la moto in Australia devo pulirla dalle parti organiche. Perdo ben 2 giorni smontando quasi tutta la moto e pulendo maniacalmente ogni parte! La moto sembra nuova e pronta a essere venduta come nuova.

Prenoto la spedizione per il 5 e compro il mio biglietto aereo per il 6 notte. Il 5 come programmato porto la moto in aeroporto e inizio a fare tutte le pratiche per spedirla a Melbourne. Dopo aver perso quasi 3 ore sotto una tettoia della sezione cargo nell’attesa che smettesse di piovere, prendo la moto e inizio a fare i giri per gli uffici a sbrigare le carte e a fare il controllo della dogana. Avendo tutte le carte riporto la moto nello stabilimento dove ci sta la merce da spedire, e li senza smontare nulla e senza metterla in un piano iniziano a incelofanarla per bene e ci attaccano gli sticker con il codice a bar per melbourne, ecco e pronta per partire…il volo sarà alle 10.30 di sera e arriverà a melbourne la mattina del giorno successivo.

Come da programma io prendo il volo il 6 sera e arrivo il 7 mattina a Melbourne…..fa un freddo cane e il tempo e il classico di questa città…na merda :p.. Mi dirigo verso la sezione cargo. Dopo aver cercato il magazzino della maskargo arrivo agli uffici e inizio a sbrigare le carte. Pago 150$ per le spese del magazzino, poi vado alla Custom dove mi timbrano il carnet per poi passare all’ufficio della quarantena e qui altri 100$ prenoto l’ispezione che fortunata mi mandano un’ispettore in 30 min, faccio l’ispezione..durata 2 secondi dove mi dice “sembra pulita” ok check passato. Dato l’ok anche dal magazzino mi metto a montare il cupoloni e poi Giacca della MOTOInfinito con lo strato superiore e via verso il centro.

Sono In australia con la Tenerella. mi fa strano guidare…..non so forse sarà che ho già fatto queste strade in bus o in macchina con altri. Comunque arrivo in centro dove mi incontro con Simone che si è offerto di ospitarmi le prime notti. Sono ormai da due settimane qui, mi sono spostato dove stavo prima la famosa stanza 710 in 83 queensbrigde, Southbank Melbourne. la casa ha più persone, non si sarebbe realmente posto per me ma mi adatto dormendo a terra con il mio sacco a pelo. Sto cercando un lavoro, ma sinceramente lavorare nell’ospitalità non va, nei caffè si viene sottopagati, ristoranti non fai vita cioè lavori di notte e di mattina dormi e non ti godi il sabato e la domenica, e visto che ho la moto ora vorrei girarmi un po il Victoria e le periferie di Melbourne.

Per quanto riguarda il Ture….e in una pausa riflessiva che riguarda me stesso e il viaggio. Alla fine ora come ora non mi sento di viaggiare, ho bisogno di pensare che fare, alla fine ciò fa parte anche del viaggio, cercare di conoscersi meglio e capire cosa si vuole, onestamente non credo di poter viaggiare tutta la vita, ho gia fatto abbastanza in questi due anni, adesso ho bisogno di staccare un po perché ormai viaggiare è diventata una abitudine quindi non ci sta più ispirazione e non e più una novità.