Primo service serio e quasi completo alla Tenerella

Primo service serio e quasi completo alla Tenerella

Questa mattina mi sveglio presto e non avendo nulla da fare decido di fare un salto da Sunny Cycle(rivenditore di abbigliamento da moto e  meccanico di moto di grosse cilindrate).

Monto nella tenerella e mi dirigo verso Jalan Pahang dove ci sta lo shop. Dopo ben cinque mesi rivedo Sunny, come sempre indaffarato con il suo lavoro quindi un saluto veloce e gli domando se mi puo dare uno spazio nella sua officina per controllare la moto e darmi una mano se ci sta qualcosa da sistemare, senza problemi mi dice di andare fuori e domandare a suo figlio. Gentilmente mi liberano uno spazio e da quel momento inizio a mettermi al lavoro.

In 2 anni e 42000km per la prima volta controllo la situazione dei cuscinetti de ruote,  olio dei freni e le sospensioni anteriori. I cuscinetti risultano in buono stato, mentre l’olio dei freni e nero come il petrolio e le sospensioni davanti risultano un po troppo morbide. Gia’ che ci so controllo i parastrappi sulla ruota posteriore e vedo che in 17000km sono da ricambiare. Chiamo il figlio di Sunny e gli chiedo se puo in giornata farmi i lavori alla moto, cioe’ cambiare l’olio freni, olio sospensioni e darmi una pulita al carburatore(o ignezione comq sempre lo stesso lavoro fa) visto che ho quelche problema. Essendo pieno di lavoro mi cambia il liquido dei freni e mi da appuntamento per fare il resto la prossima settimana. Ma mentre sono li e ho lo spazio decido si sitemarmi meglio il supporto per le borse fissando meglio le viti, raddizzare bene una borsa laterale edare una pulita alla catena, corona e pignone Ingrassando il tutto alla fine.

Dopo una settimana eccomi di nuovo da Sunny, sta volta di mattina presto cioe verso le 10 sono gia in officina. Parcheggio la moto in cavalletto centrale e il meccanico inizia il lavoro, smonta la ruota davanti e sfila le forcelle per poi aprirle e svuotarle dall’olio, mentre fa sgocciolare l’olio dalle forcelle prende altre moto e inizia a fare altri lavori. Quando si ricorda ritorna sulla mia moto quindi dalle forcelle, le pulisce e ci butta il nuovo olio, un 20w con un mix di 15, rimonta il tutto e inizia a smontare il serbatoio per asportare il carburatore(l’ignezione). Per la prima volta in vita mia vedo la mia bella completamente NUDA!!! certa gente potrebbe dirmi che sono un tipo HENTAII!! un po si lo sono ma che bella, tutta zozza di polvere, un mix tra Kazhakistan, Mongolia, Laos e Cambodia, che bello ricordare quei tempi e quelle avventure, ancora nella mia memoria e dipinte sotto il serbatoio della mia amata.

Asportato il carburatore il meccanico rimane un po sconvolto, in quanto e talmente nero a causa delle benzine non proprio pulite che ho utilizzato dall’Italia fino a qui. Prende una padella, un pennello e tanta benzina e inizia l’operazione per la pulizia, per pulirlo davvero bene ci mette circa 10 15 minuti, utilizzando spazzolini e spugne abrasive. Finito l’intervento rimonta tutto e da una pulita al telaio e fili (sotto il serbatoio) dai ricordi che la tenerella si portava dietro, ma cio doveva essere fatto prima o poi per poterla spedirla in Australia. Rimonta il tutto, accende e la moto pare no avere piu i vuoti al rilascio del gas  che causavano a volte lo spegnimento della moto anche quando era in corsa. Mentre le sospensioni anteriori sono tutta un’altra cosa, se potessi indurire di piu anche quello posteriore sarebbe una moto perfetta(non che non lo sia).