ALMATY

P1020929

Dopo 6000km, 8 giorni di viaggio intenso e aver messo a dura prova la moto arrivo ad Almaty dove mi incontro con Christian per proseguire il viaggio verso la Mongolia. In questo articolo descriverò tutta la mia permanenza  qui ad Almaty visto che ci son stato per ben una settimana per cercare pezzi di ricambio per mia la moto. Fortunatamente in questa citta sono stato ospitato da Ilya(25 anni) e Olga(22 anni), due ragazzi che hanno ospitato me e Christian tramite Couch surfing. Finalmente nel primo pomeriggio del 6 agosto arrivo ad Almaty, sono stati giorni duri ma belli, la moto è stata messa a dura prova ma è riuscita ad arrivare alla metà. Appena arrivato in città incontro Christian e andiamo alla casa di campagna che ha Ilya, un posto poco fuori Almaty dove lui con sua moglie Olga e suo fratello vanno a rilassarsi appena hanno qualche giorno libero. Passo la prima notte nella casa di campagna per poi trasferirmi per il resto dei giorni nell’appartamento in centro. i primi due giorni li dedichiamo puramente per la storia dei visti andando il primo giorno all’ambasciata russa dove son dovuto andare prima in un’agenzia per farmi fare Voucher pagando 70€, dopo di che in ambasciata pagando la bellezza di altri 70€  dove mi hanno rilasciato in giornata il visto turistico di una durata di 25 giorni. nello stesso pomeriggio andiamo all’ambasciata mongola dove lasciamo i passaporti per farci fare il visto mongolo e per passare la mattina successiva per ritirarlo pagando 58$.

Il giorno in cui andiamo a ritirare il visto mongolo io ho grossi problemi di stomaco, però ciò per me è un problema perchè non posso permettermi di stare a casa e perdere una giornata in casa tra letto e bagno, quindi mi prendo dell’immodium ed esco. Passiamo  prima all’ambasciata mongola per ritirare i passaporti con il visto, dopo di che andiamo all’appuntamento che abbiamo con Iellos, il proprietario del caffè Eldorado dove Christian e io andiamo piu o meno tutti i giorni per mangiare qualcosa e per collegarsi a internet. Iellos  in questi giorni in cui siamo stati in questa città ci ha dato una gran mano per trovare posti per cercare pezzi di ricambio, borse stagne, officina dove poter saldare il mio telaietto e ha dato una mano a Christian per prolungare il suo visto kazaco. L’appuntamento che abbiamo avuto il secondo giorno era per andare a saldare il telaietto, ci ha portato in una officina dove con gran cura e professionalità mi ha risaldato i punti staccati rendendomi il telaietto nuovo e gia che c’ero mi sono fatto fare un altro cambio dell’olio, visto che da Tehran mi son fatto 6000km e da Almaty per arrivare in Giappone sono piu o meno altri 10000km.

P1020972

Le Altre giornate le si passano sempre andando in giro per la città dalla mattina fin sera in cerca di gomme, finche decidiamo di chiamare le Heidenau in Germania per vedere se hanno un dealer ad Almaty o a Barnul, veniamo a sapere che hanno un punto vendita a Barnaul quindi tra chiamate in Germania mosca e Barnaul ordiniamo le mie gomme in modo tale che quando arriveremo a Barnaul le possiamo cambiare senza dover aspettare. Inoltre dopo aver fatto 16000 ho dovuto fare delle modifiche alla moto  vi elenco i valori che ho fatto:

  • ho eliminato il topcase a causa della rottura lungo la pista verso Eidenau e l’ho sostituito con una borsa stanga da 30 Litri
  • ho cambiato il copertone posteriore con uno che mi è stato regalato degli inglesi
  • ho cambiato catena visto che la mia aveva quasi 300000 km e aveva maglie grippate
  • ho saldato il telaietto  che mi si era rotto

Durante le sere le passavamo insieme a Ilya e Olga, e qualche volta con dei loro amici facendo delle cene dove Christian preparava qualcosa di particolare come qualche secondo o qualche dolce, prima o dopo cena si chiacchierava o si faceva qualche gioco di società. Due sere siamo anche usciti andando una volta a visitare Acktobe, e un’altra sera siamo andati a  vedere le stelle in un osservatorio….però sfortunatamente non abbiamo visto nulla perche la serata era nuvolosa.

P1020989